Medioevo

I segni del tempo sono leggibili nelle pietre di Genova. Una grande rivoluzione, un cambiamento ha reso questa città moderna, con viali e grandi palazzi.

Il Medioevo, tempo lontano, è sempre ancora presente. Viviamo una vita moderna in un contesto antico. Genova ha un cuore medioevale, la sua storia si intreccia con le grandi civiltà del Mediterraneo. Porta d’Europa, ha dominato per secoli il mare e le terre che si affacciano.

Una pianificazione urbana compatta venne realizzata all’interno delle mura e rifletteva l’organizzazione economica, sociale e politica della città e dei suoi cittadini.

Mura possenti aperte da massicce torri e porte racchiudono vicoli e piazzette. Slarghi irregolari e curve celano spazi segreti. Portici millenari di Sottoripa brulicanti di passanti contrastano con i piccoli chiostri conventuali silenziosi.

Una città di pietra che ci parla ancora del suo passato glorioso, grande Repubblica Marinara, centro finanziario internazionale.

Botteghe e fondaci narrano di un commercio vivace e ricco, alte torri delle celebri famiglie e dei loro intrighi politici, chiesette nascoste di privilegi e esclusive concessioni.

Bianco e nero, marmo e pietra non significa semplicità: le decorazioni giunte fino a noi sono scultoree, plastiche, trionfali. Raccontano le gesta dei condottieri in Terra Santa, della loro potenza, grandezza e onore. Simboli allegorici, segni di una cultura visiva e impressionante, animali reali e fantasiosi, piante e elementi floreali, arricchiscono ancora le chiese e i palazzi.

La pietra domina maestosa, ci circonda, lastricati e muri altissimi, ponti sospesi di passaggi segreti. Porte massicce e inferriate possenti, volte a crociera o ad ombrello. Scalini alti e tegole di ardesia, il poco mattone spicca rosso e riflette contro il bianco marmo.

Alti campanili ricoperti di piastrelle svettano su chiostri triangolari, il ruolo del magister, del capomastro, si comprende nelle architetture slanciate e torreggianti, nello straordinario utilizzo del poco spazio disponibile, con soluzioni uniche.

San Giorgio, San Giovanni Battista ci ricordano le conquiste dei Genovesi durante le crociate, la liberazione di Gerusalemme sotto il vessillo della Repubblica, la croce rossa in campo bianco.

Le statue di santi accompagnano i passanti nelle passeggiate nei vicoli, sono le piccole edicole votive, proteggono e segnalano un incrocio nel labirinto dei Caruggi. A volte sono presenze impercettibili, non si è mai soli in questa città.


Hello Genoa

"Fate che il vostro spirito avventuroso vi porti sempre ad andare avanti per scoprire il mondo che vi circonda con le sue stranezze e le sue meraviglie. Scoprirlo significherà, per voi, amarlo."

Kahlil Gibran

Contatti

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  +39 373 8734085

 

 

Genova - More than this